Che cosa manca?

by OnOff

Il calciomercato volge al termine e, se dobbiamo credere a quanto detto da Ausilio il 20 agosto, la costruzione dell'Inter è terminata. Non mi meraviglierei se arrivasse un altro difensore centrale, ma ad oggi quasi nessuno crede più in un colpo clamoroso.

Abbiamo in mano una squadra discreta, anche a detta di Spalletti che ha definito la campagna acquisti "normale", "come quelle a cui era abituato in passato" (penso si riferisse a Roma e Zenith, e non a Empoli, Sampdoria Udinese ecc…).

Per fare il salto di qualità, a oggi mancano un paio di campioni, nei ruoli di ala destra e centrocampista avanzato, che a luglio eravamo quasi tutti sicuri che arrivassero.

A vedere le dichiarazioni della dirigenza, sembrerebbe che ne fossero abbastanza convinti anche loro. Prima c'è stato l'impegno di Suning a portare l'Inter nei primi 10 top club al mondo (qualcuno ha fatto notare che non hanno specificato quando, ma a questi ritmi, dobbiamo augurarci che Zhang viva più di cent'anni, per poter vedere realizzato il suo obiettivo).

L'unica dichiarazione prudente era stata quella di Ausilio del 18-05-2017: "Oggi non è possibile pensare che nel calciomercato si possano spendere 200 o 300 milioni di euro".

Seguita però da una serie di dichiarazioni incoraggianti, sia da parte di Sabatini, che da parte dello stesso Ausilio: "James e Di Maria? Noi siamo l'Inter [...] È anche vero che questi giocatori giocano già in top club, ma anche l'Inter fa parte di questa categoria di squadre".

A fine giugno trapela la notizia (mai smentita) che l'Inter stia definendo l'acquisto dei giovani Pellegri e Salcedo dal Genoa, per 20 milioni più 40 di bonus. Tutti i tifosi iniziano a leccarsi i baffi. Se possiamo spendere 20 milioni per due ragazzini, figuriamoci quale sarà il piatto forte.

Lo stesso Sabatini (conferenza stampa del 14 luglio) sembra confermare le ambizioni dei tifosi, dicendo apertamente che l'Inter è interessata a giocatori come Vidal e a profili del livello di Di Maria, ma che garantiscano più gol (verosimilmente al posto di Candreva). Il tutto senza volersi privare di Perisic, a meno che non si trovi il suo sostituto.

Poi, il 19 luglio, arriva il servizio della tv governativa cinese, che getta ombre sugli investimenti all'estero di Suning ed altre società, e anticipa una stretta da parte del governo cinese.

Inizialmente nessun tifoso prende sul serio la notizia, pavlovianamente classificata come prostituzione intellettuale e tentativo da parte dei media italiani di fiaccare il morale dei tifosi interisti.

Peccato che nelle settimane seguenti la musica cambi. Vengono completati gli acquisti di Vecino e Dalbert, poi tutto si ferma. Pellegri e Salcedo che sembravano quasi certi, pare rimangano al Genoa. L'affare Schick, che sembrava a un passo dalla definizione (il giocatore è stato perfino a cena con Spalletti e Sabatini), viene "frenato per aspetti economici".

Arriva Cancelo, ma solo perché scambiato con Kondogbia, che ha deciso autonomamente di andarsene.

Per avere un altro centrale difensivo, si pensa a soluzioni low cost.

Ausilio dichiara che la formazione messa in campo contro la Fiorentina sarà più o meno quella che affronterà il resto della stagione (esclusi ovviamente Dalbert e Cancelo).

Anche Spalletti passa improvvisamente dal "Mi sono state fatte delle promesse. Se non saranno mantenute verro qui a dirvelo" a "Nessuno mi ha promesso niente".

Manca all'appello un centrocampista che faccia la differenza. Se abbiamo trattato Nainggolan e Vidal, ma non siamo riusciti a strapparli alla Roma e al Bayern, vuol dire che secondo allenatore e dirigenti a centrocampo ci manca qualcosa.

Manca all'appello anche l'esterno che faccia gol, di cui parlava Sabatini.

Si può liquidare il tutto dicendo che siamo stati bloccati dal FPF. Sicuramente l'Inter deve tenerne conto quando si muove sul mercato, ma ne teneva conto anche l'anno scorso e questo non ci impedì di comprare due giocatori che (almeno nelle intenzioni, e nel prezzo) dovevano essere dei top player. Complicato spiegare come mai quest'anno (con le medesime regole di FPF) le stesse spese non siano state possibili. Sappiamo bene che, a patto di non spendere 200/300 milioni e di avere alle spalle un colosso come Suning, piccoli buchi nel bilancio si possono coprire con sponsorizzazioni più o meno strumentali, come quelle messe in campo l'anno scorso.

Inoltre il FPF non è una novità dell'ultimo mese. Se fosse stato quello ad impedirci di fare un mercato importante, non si capirebbe per quale motivo avremmo cercato di prendere Nainggolan e Vidal (interessamenti confermati dagli stessi Sabatini e Ausilio).

Altri sostengono che l'Inter avesse pensato di finanziare il mercato attraverso le cessioni. Ma onestamente mi risulta difficile pensare che si potesse finanziare l'acquisto di due top player vendendo Brozovic, Jovetic, Nagatomo ecc… Sia per la loro scarsa appetibilità, sia per i loro frequenti rifiuti ad accettare le destinazioni proposte dalla società

La possibile cessione di Perisic non va considerata, perché i 55 milioni che avremmo incassato li avremmo dovuti spendere per il suo sostituto. A meno di non riuscire ad ottenere anche Martial in prestito, ma era un'ipotesi così remota che difficilmente avremmo potuto pianificare il mercato su quella base.

Un'altra corrente di pensiero è che avremmo potuto e voluto comprare due campioni (Nainggolan, Vidal, Sanchez?), ma non sia stato possibile per il loro rifiuto o per il rifiuto di chi deteneva il cartellino. In questo avremmo preferito non comprare nessuno, piuttosto che spendere a caso, come si è fatto l'anno scorso. In attesa magari di qualche occasione da sfruttare negli ultimi giorni di questo mercato, oppure a gennaio.

L'ultima ipotesi è che si fosse partiti per fare un mercato importante, ma che a un certo punto ci sia stata una stretta da parte del governo cinese. Non sappiamo se questo sia vero, ma sarebbe coerente con quello che i nostri dirigenti hanno detto e fatto da giugno ad oggi (baldanzosi all'inizio; con la coda tra le gambe alla fine).

Se cià fosse vero, si tratterebbe di un bel colpo di sfortuna (tanto per cambiare), ma non è detto che la cosa finisca qui. E' possibile che la cautela di Suning sia temporanea, e che nei prossimi mesi possano tornare in condizione di investire pesantemente nell'Inter, come fatto l'anno scorso. Non ci resta che aspettare, evitando isterismi.

Anche perché abbiamo visto che per il momento l'alternativa a Suning sarebbe il Thohir di turno.

Fonti:
2016 Suning
"La partnership rappresenta un investimento dalla portata rivoluzionaria per il calcio italiano e consentirà all'Inter di ritornare tra i 10 top club al mondo".
 
12-2016 Steven Zhang
"Abbiamo un solo obiettivo quando investiamo nell'Inter: fare dell'Inter il miglior club del mondo" (almeno qui ha avuto il pudore di dire che è questione di tempo)
 
2016 Zhang Jindong
"Renderemo l’Inter magnifica e più grande di quello che è"
 
2016 Thohir (presidente dell'Inter)
"Sono sicuro che l’ingresso di Suning Holdings Group ci aiuterà a tornare nella top 10 del calcio mondiale"
 
18-05-2017 Ausilio
"Oggi non è possibile pensare che nel calciomercato si possano spendere 200 o 300 milioni di euro. E non perché non lo si voglia, ma perché è impossibile. Noi oggi abbiamo una proprietà forte, solida. La nuova proprietà cinese potrebbe tranquillamente comprare i giocatori più famosi tipo Cristiano Ronaldo, ma la verità è che non possiamo farlo perché c’è quel famoso Financial Fair Play, che tiene conto dello sviluppo del club, che a sua volta deve avere una struttura che gli permette di arrivare a giocatori di una certa importanza. È un percorso che richiede tempo, idee, management"
 
28-05-2017 Ausilio
"James e Di Maria? Noi siamo l'Inter, la storia parla per noi: penso che qualsiasi calciatore al mondo, se avesse la possibilità di vestire la maglia nerazzurra, non ci penserebbe due volte. È anche vero che questi giocatori giocano già in top club, ma anche l'Inter fa parte di questa categoria di squadre. Abbiamo la storia, i trofei e soprattutto un grande futuro: il gruppo Suning vuole fare grande l'Inter"
 
27-06-2017 Sabatini
"Adesso non posso dire niente ma l'Inter sta lavorando, anche bene e in silenzio. Non vi preoccupate. Ci saranno cose importanti."
 
28-06-2017 Corriere dello Sport
Doppio colpo in prospettiva futura in casa Inter. Il ds Walter Sabatini si è assicurato le prestazioni dei due giovani del Genoa Pietro Pellegri e Salcedo Mora, che resteranno almeno un anno, se non addirittura due, in rossoblu. Particolari e importanti le cifre dell'accordo. Per Pellegri si parla di 15 milioni di euro più altri 15 di bonus legati alle presenze, mentre Salcedo verrà pagato 5 milioni più eventuali altri 25 di bonus. Nell'accordo potrebbe rientrare anche qualche giocatore interista. Complessivamente si tratta di un'operazione da potenziali 60 milioni di euro. Verrà formalizzata dopo il 1° luglio.
 
14-07-2017 Sabatini
"L’Inter sta puntando a obiettivi molto difficili, cozzando anche contro volontà delle società interpellate e ci serve un po’ di tempo, ma non devo tranquillizzare nessuno. L’Inter è una garanzia. Faremo le cose necessarie e giuste perché la squadra possa avere forza e spinta per essere protagonista come compete a un club come il nostro"
 
"[su Perisic] Dico le cose come stanno. Spalletti ci chiede di tenerlo, noi vogliamo farlo, ma vogliamo tenere qui giocatore con giuste motivazioni. Lo United ha forte interesse, conosce la nostra idea sul calciatore e vedremo cosa succede. Il prezzo dei giocatori dell’Inter, lo fa l’Inter. E’ formidabile, fortissimo, lo vogliamo trattenere. Possiamo anche non farlo se ci sono contropartite giuste per rimpiazzarlo"
 
Spalletti ha detto: dirigenti mi hanno fatto promesse precise. Quali sono?
“Sì gliele abbiamo fatte, ha ragione. Abbiamo detto che integreremo il gruppo di lavoro e l’undici titolare con calciatori che serviranno, che abbiano caratura ma che possano stare nel suo progetto tecnico tattico. Non saranno sperimentali, ma offriranno rendimento importante”.
 
“Sanchez non poteva essere un obiettivo, non tanto per costi perché Suning farà anche sacrifici. Ma non è mai stato nella sua testa il fatto di tornare in Italia”.
 
“[su Di Maria] Inter in quel reparto deve comprare dei gol per aiutare Icardi a non dover essere l’unico terminale. Non ho parlato del valore intrinseco.
 
19-07-2017 Repubblica
"L'emittente di stato cinese CCTV, durante un reportage, ha avanzato dubbi sull'acquisizione di Suning dell'Inter, arrivando perfino a ipotizzare un riciclaggio di denaro. La conseguenza è stata che le azioni del gruppo guidato da Jindong Zhang hanno perso il 6,5% alla borsa di Shenzhen. A tal proposito, in difesa dell'operato di Suning, è giunta la risposta di Sun Weimin, vicepresidente del colosso cinese: 'Ho visto il report di CCTV, Suning sostiene fermamente la politica nazionale sugli investimenti all'estero. La strategia di Suning si è sempre basata sullo sviluppo del mercato interno, con la volontà di espandere i mercati esteri e di soddisfare le esigenze di sviluppo del mercato domestico. Investendo sull'Inter si possono studiare le esperienze straniere nel settore calcistico, migliorando il livello di quello cinese introducendo tecniche avanzate di gestione e formazione. Basandosi sull'Inter, Suning mira a migliorare l'influenza del proprio marchio a livello internazionale, spinto da una forte rete commerciale di espansione all'estero'"
 
02-08-2017 Ufficializzato acquisto Vecino per 24 milioni
 
03-08-2017 Ausilio
"Non c'è mai stato nulla per Vidal, abbiamo capito prima di tutti che le possibilità erano pochissime, il Bayern ha fatto muro da subito [quindi ci hanno provato] e con loro non è facile trattare"
 
20-08-2017 Ausilio
"[su Schick] Negare un interesse per lui sarebbe da ipocriti, anche se a frenarci sono gli aspetti economici: noi abbiamo un Fair Play Finanziario da rispettare, non dimentichiamocelo. A giorni decideremo cosa fare"
"La squadra che giocherà stasera è più o meno quella che affronterà tutta la stagione"

 

24/08/2017 Categories: Focus On InterInDeep
©dopolavorointer.com
Rate this Content 11 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.

Related Posts